fbpx
Macelleria il Castello blog bistecca

LA BISTECCA PERFETTA CON COTTURA DIRETTA


Molto spesso ci chiedete consigli su come preparare una succulenta bistecca con cottura diretta. Abbiamo deciso quindi di dedicare questa pagina del nostro blog ai passaggi da rispettare per portare in tavola la bistecca “perfetta”. Vi daremo dei preziosi consigli che vi aiuteranno nella cottura “diretta”. Per cottura “diretta” intendiamo quando la fonte di calore è direttamente a contatto con la carne ad alte temperature (brace, piastra e padella), mentre nella cottura indiretta si crea una camera di calore a medie e basse temperature (forno, affumicatore).

La cottura diretta è il metodo che va per la maggiore perché è veloce e la carne mantiene molto di più il suo gusto naturale. Si crea inoltre quella famosa crosticina che in gergo è la “reazione di Maillard”. Altro non è che una serie di fenomeni per cui, attraverso la cottura, gli zuccheri e le proteine della carne interagiscono tra di loro conferendo alla bistecca quel tipico colore brunito e l’inconfondibile sapore tostato.

Il nostro obiettivo è quello di innescare in modo corretto questo processo, la “reazione di Maillard”, lasciando l’interno tenero e succoso.

E’ indifferente la base su cui vorrete cuocere la bistecca. Questi consigli sono validi sia per cotture in casa con piastra, bistecchiera elettrica o padella antiaderente oppure all’esterno con brace di legna, gas o carbone.

Veniamo ora alle regole da seguire.

  1. togliere la carne dal frigo il tempo necessario perché raggiunga la temperatura ambiente. In inverno due o tre ore prima della cottura, in estate basta un’ora.
  2. prima di cuocere tamponare un po’ la carne con carta assorbente per togliere l’umidità che si è creata esternamente e la ungiamo con un po’ di olio di oliva.
  3. è fondamentale creare uno shock termico. La base di cottura, quando andremo a mettere la carne, deve essere al massimo della temperatura. Diversamente la carne fa l’effetto “bollito” e rimane gommosa.
  4. il tempo di cottura va in base ai vostri gusti!
  5. per concludere, il riposo dopo la cottura è fondamentale. Non appena avremo tolto la nostra carne dal fuoco la avvolgiamo per due/tre minuti nella carta d’alluminio, in modo da far stabilizzare i succhi interni.

Non vi resta, a questo punto, che condire a piacere e portare in tavola. La vostra squisita bistecca può essere servita accompagnata da una bottiglia di buon vino rosso.

Vi aspettiamo a negozio per tutte le domande riguardo le varie tipologie di cottura e per consigliarvi il vino giusto da abbinare.

BUON APPETITO!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

La tua recensione*

Name*

Email*

Website*

×